BLUEINVEST DAY 2021Si terrà martedì 26 gennaio 2021 dalle 10:00 alle 17:00 l'edizione on line del BlueInvest Day 2021

Di particolare interesse, la sessione iniziale “Boosting the Blue-Investment landscape investors Panels”, prevista dalle ore 10.00 alle ore 11.30.

BlueInvest mira a promuovere l'innovazione e gli investimenti in tecnologie sostenibili per l'economia blu, sostenendo la preparazione e l'accesso ai finanziamenti per le imprese in fase iniziale, le PMI e le scale-up. L’edizione 2021 mira ad ulteriormente stimolare lo sviluppo degli investimenti verso soluzioni sostenibili a sostegno del Green Deal dell'UE.  BlueInvest Day 2021 offre l’opportunità di riunire innovatori, imprenditori, investitori, imprese e promotori della Blue Economy, con l'obiettivo di generare maggiori opportunità di business.

Agenda

Link per la registrazione obbligatoria.

BLUEINVEST DAY 2021Si terrà martedì 26 gennaio 2021 dalle 10:00 alle 17:00 l'edizione on line del BlueInvest Day 2021

Di particolare interesse, la sessione iniziale “Boosting the Blue-Investment landscape investors Panels”, prevista dalle ore 10.00 alle ore 11.30.

BlueInvest mira a promuovere l'innovazione e gli investimenti in tecnologie sostenibili per l'economia blu, sostenendo la preparazione e l'accesso ai finanziamenti per le imprese in fase iniziale, le PMI e le scale-up. L’edizione 2021 mira ad ulteriormente stimolare lo sviluppo degli investimenti verso soluzioni sostenibili a sostegno del Green Deal dell'UE.  BlueInvest Day 2021 offre l’opportunità di riunire innovatori, imprenditori, investitori, imprese e promotori della Blue Economy, con l'obiettivo di generare maggiori opportunità di business.

Agenda

Link per la registrazione obbligatoria.

Blue Economy Poster FinalIl 28 gennaio, dalle ore 10,00 alle ore 12,30 (piattaforma Teams), si terrà la web-Conference "Una dimensione blu per il Green Deal: la via verso un ripresa dell'economia blu in Europa ,  organizzata da SEArica (Seas, Rivers, Islands and Coastal Areas) Intergroup del Parlamento europeo in collaborazione con la DG Affari Marittimi e Pesca della Commissione Europea e la Conferenza delle Regioni Marittime Periferiche, che concluderà il processo di feedback sulla roadmap della CE sull'economia blu sostenibile.

La conferenza è stata ideata per coinvolgere sui vari aspetti dell'economia blu tutte le parti interessate regionali, nazionali e settoriali, i membri del Parlamento europeo e i funzionari di alto livello della Commissione europea.

La discussione sarà aperta da Virginijus Sinkevičius, Commissario per l'ambiente, gli oceani e la pesca e Tonino Picula, eurodeputato croato e presidente dell'intergruppo SEArica.

 Di seguito:

 

L'Intergruppo SEArica è uno dei 27 Intergruppi che sono stati approvati l'11 dicembre 2019 dalla Conferenza dei Presidenti della 9a legislatura del Parlamento Europeo. Gli Intergruppi possono essere formati da eurodeputati di qualsiasi gruppo politico e di qualsiasi commissione parlamentare con l'obiettivo di tenere scambi informali di opinioni su particolari questioni e di promuovere il contatto tra gli eurodeputati e la società civile. L’Italia conta 5 membri tra cui il presidente Giuseppe Ferrandino responsabile per la Pesca e gli affari sociali. L'Intergruppo SEArica riunisce più di 100 eurodeputati di 7 diversi gruppi politici e 23 Stati membri. Gli intergruppi non sono organi del Parlamento e pertanto non possono esprimere il parere del Parlamento.

Mario Mattioli UffRoma, 20 gennaio 2021 - Il cluster marittimo guarda con grande attenzione all’attuale situazione politica del Paese ed auspica che nell’ambito della riorganizzazione dell’esecutivo venga tenuto in debita considerazione il ruolo dell’economia del mare per il Paese.

“Siamo consapevoli – afferma Mario Mattioli, presidente della Federazione del Mare e di Confitarma - di come possa risultare complesso in questo momento valutare le istanze dei numerosi comparti della nostra economia. Cionondimeno, il mondo del mare ritiene che proprio in momenti di cambiamento come questi possano essere colte importanti opportunità per salvaguardare gli interessi del Paese in un settore d'importanza strategica quale è quello marittimo”.

Trasporti marittimi, cantieristica, pesca, nautica da diporto, porti e terminal industria delle estrazioni, ricerca e tutela del territorio, oltre alle attività connesse dell’indotto, quali assicurazioni, intermediazione, servizi logistici, scuole nautiche nonché attività sportive e ricreative. “Un mondo - sottolinea il Presidente Mattioli – che annualmente produce beni e servizi per un valore di 34 miliardi di Euro (2% del PIL) ed acquista presso le altre branche dell’economia forniture per 20 miliardi di Euro, fornendo occupazione a 530 mila persone”.

“Pertanto – conclude Mario Mattioli - in questa difficile fase di riflessione sull’assetto del Paese, il cluster marittimo chiede con forza che venga costituita un’efficace sede di coordinamento politico-amministrativo dedicata alle attività marittime: ministero del Mare o dipartimento dedicato della Presidenza del Consiglio, comunque una struttura che sappia mettere a sistema la gestione dell'intero cluster marittimo, i cui aspetti sono oggi dispersi tra diverse Amministrazioni, con danni certi per lo sviluppo loro e dell’Italia, leggendo e innovando la passata tradizione del ministero della Marina mercantile, oggi ridotto ad un'unica direzione ministeriale”.

Hanno condiviso l'istanza della Federazione del mare 

Federpesca,

Assiterminal,

The International Propeller Club

SFL metts I 4 5 3 2021La quinta edizione del Forum Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry, si terrà a Milano il 4 e 5 marzo 2021. 

L’evento, promosso da Confetra, Alsea e da The International Propeller Clubs, organizzato da Clickutility Team e dal Propeller Club Port of Milan, intende proseguire il confronto dedicato all’alleanza tra industria e logistica per la crescita durevole dell’economia italiana nel mondo.

In questo contesto si inserisce la V° edizione del Forum Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry che andrà in onda con un FORMAT INNOVATIVO basato sulla MASSIMA SICUREZZA garantita dai migliori protocolli di prevenzione.

Il posto dell’Italia nel mondo e il ruolo dell’industria e della logistica nel ridare forma al futuro dell’economia  e della società del Paese sarà il focus dell’edizione 2021 della manifestazione, che proporrà conferenze, tavole rotonde, interviste e talk show in live streaming a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, in una versione completamente digitale. 

Questa speciale quinta edizione sarà quindi momento di riflessione, insieme ad aziende, istituzioni ed enti di ricerca per la definizione delle priorità e le prospettive per il futuro.

La Federazione del Mare è tra i patrocinatori dell'evento.

Informazioni e dettagli disponibili nel sito www.shippingmeetsindustry.it/.