LA FEDERAZIONE DEL MARE INCONTRA LA SQUADRA NAVALE DELLA MARINA MILITARE

 

L’incontro riflette la visione globale che vede l’attuale millennio caratterizzato da una  “crescita blu” 

Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter: @ItalianNavy #ProfessionistiDelMare

 

 

Mercoledì 25 gennaio si è svolto presso il Centro Operativo della Marina Militare un incontro tra  la Federazione del Sistema Marittimo Italiano (Federazione del Mare), organizzazione che riunisce gran parte delle attività marittime civili del Paese, e i vertici della Marina Militare.

Il Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio Donato Marzano, ha illustrato il supporto che lo strumento aeronavale può fornire alla navigazione mercantile nazionale, attraverso un’azione mirata per preservare il libero uso del mare.

L’incontro si inserisce nell’alveo delle attività istituzionali del Comado in Capo della Squadra Navale e riflette una visione internazionale, europea e globale, che vede il millennio appena iniziato caratterizzato da una  “crescita blu” su cui puntare, per uno sviluppo sostenibile, in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

Una visita/incontro per ricercare nuovi ambiti di collaborazione e sinergie utili ad incrementare la sicurezza marittima, con l’accesso in sicurezza alle rotte ed ai porti  nelle aree di crisi,  a disporre di una rapida reazione alle minacce che si presentino, a fornire allo shipping un servizio di “advisory”, con informazioni riguardanti soprattutto i rischi sulla sicurezza militare.

Il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Valter Girardelli, intervenuto in conclusione dei lavori, ha rimarcato  l’importanza della cultura marittima e della cultura marinara per un futuro di sviluppo economico. Dal suo canto per il cluster marittimo il presidente della Federazione del Mare Paolo d’Amico e il vicepresidente Umberto Masucci, presidente dell’International Propeller Clubs of Italy, accompagnati da esponenti del vertice di Assonave, ANCIP, Confitarma, Federagenti, Federpesca, RAM e Lega Navale, nel confermare l’impegno ad incrementare la collaborazione con la Marina Militare, hanno anche auspicato una accresciuta attenzione per il mare da parte dell’amministrazione civile e una più stretta sinergia per sensibilizzare e rinvigorire quella cultura marittima. Cultura marittima che, sia il Presidente D’amico che l’Ammiraglio Girardelli, ritengono imprescindibile per un Paese come l’Italia, che vanta grandi flotte mercantili e pescherecce e rappresenta con i suoi porti una fonte strategica di approvvigionamento per la nostra industria manifatturiera e uno dei principali punti di transito delle merci per l’intera Europa.

 

 

Al seguente link le foto dell’incontro

 

https://marinamilitare.box.com/s/umwi8lck3jbquf7epwzz5kc123gnkz29

ù

La Stampa segue sempre con attenzione i temi relativi all'economia marittima e della logistica, qui l'articolo di lancio dell'evento di MIlano del prossimo 2/3 Febbraio di Fabio Pozzo con le dichiarazioni del Segretario Generale della Federazione Carlo Lombardi: clicca su La Stampa

Lo scorso 6 novembre il Vice Presidente della Federazione del Mare, Umberto Masucci, è intervenuto allo Shade Med 2016 di Napoli con uno speech su "The Shared and Deconflicting Med Meeting 2016" Building Shipping Industry's resilienceto multi-faceted threats in the Mediterranean".

  A questo link la presentazione Presentazione Umberto Masucci a Shade Med 2016

Si terrà il 2 e 3 febbraio 2017 a Milano la prima edizione di “Shipping&Logistics meet Industry“, una due giorni di incontro fra le eccellenze italiane dello shipping e della logistica e i settori strategici del “Sistema Italia”, promossa da Federazione del Mare e International Propeller Clubs e organizzata da ClickutilityTeam. Il forum, a cadenza annuale, coinvolgerà i principali settori produttivi nazionali e le loro associazioni di riferimento, proponendo un confronto su come il rafforzamento della competitività del sistema marittimo portuale e logistico italiano possa contribuire alla ripresa e alla crescita del sistema industriale e distributivo nazionale. Un Think Tank di esponenti delle principali associazioni di categoria e del mondo universitario è coinvolto nella progettazione delle singole sessioni e parteciperà attivamente al forum. "Il Propeller Milano e quello nazionale – sottolinea Riccardo Fuochi, presidente del Propeller Milano e coordinatore del Think Tank - sono da tempo promotori di momenti di confronto fra il mondo dello shipping e della logistica e le imprese. Siamo quindi lieti di sostenere l’evento che vede già, dal suo avvio, un Think Tank di grande valore e che coinvolge numerose associazioni del settore, esponenti dell’industria, della finanza e del mondo accademico ed abbiamo già registrato l'interesse di numerose aziende industriali e della logistica nel partecipare attivamente alla manifestazione" . “L'idea si inserisce – aggiunge Carlo Lombardi, segretario generale della Federazione del Mare, promotrice dell'evento - in un percorso di promozione del mondo marittimo e di sviluppo delle sue relazioni che la Federazione ha avviato da alcuni anni nel capoluogo lombardo, centro della vita economica e finanziaria del paese, suscitando un forte interesse anche da parte dell’industria manifatturiera. La manifestazione prosegue l'opera di approfondimento dei temi relativi all'economia marittima, allo shipping e alla logistica ed è per questa ragione che la sosteniamo con convinzione"

A questo link l'intervento di Carlo Lombardi, Segretario Generale della Federazione del Mare sulla crisi Hanjin a latere della Tavola rotonda del Propeller Milano del 30 settembre                                                                                                                                                                                                                                 

Video Carlo Lombardi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa