Dal 25 al 28 novembre 2021 si svolgerà a Paestum, presso il Tabacchificio Cafasso,  la prima Conferenza Mediterranea del turismo archeologico subacqueo della XXIII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico (BMTA), dove verrà promossa la candidatura per la certificazione di un Itinerario Europeo del Patrimonio Culturale Subacqueo del Mediterraneo (Mediterranean Underwater Cultural Heritage), un percorso didattico […]

Il 24 novembre 2021 si svolgerà la presentazione finale del Progetto Interreg Marittimo Italia- Francia “MATRAC-ACP – Monitoraggio Adattivo in Tempo Reale con Automatizzazione del Campionamento – Aree Costiere Portuali”
L’evento, di cui si allega il programma, si terrà a Genova presso NH Collection Genova Marina – Molo Ponte Calvi 5.
La giornata ha l’obiettivo di stimolare una discussione ed una riflessione comune tra il partenariato (CNR-INM, CNR-IMATI, UNIGE-DISTAV, IFREMER) ed i partecipanti sul ruolo che nuove tecnologie e metodologie di indagine possono svolgere per migliorare la sostenibilità ambientale di porti e porticcioli contribuendo, nel contempo, alla loro sostenibilità economica e sociale.
Considerato il numero di posti limitato in sala a causa della normativa in vigore, è necessario comunicare la propria partecipazione a: rosangela.barcaro@cnr.it
E’ richiesto un Green Pass valido.

MATRAC-ACP Evento Finale

The final presentation of the Italy-France Interreg Maritime Project “MATRAC-ACP – Adaptive Monitoring in Real Time with Automation of Sampling – Coastal Port Areas” will take place on November 24, 2021.
The event, the program of which is attached, will be held in Genoa at NH Collection Genova Marina – Molo Ponte Calvi 5.
The day aims to stimulate a discussion and joint reflection between the partnership (CNR-INM, CNR-IMATI, UNIGE-DISTAV, IFREMER) and the participants on the role that new technologies and survey methodologies can play to improve the environmental sustainability of ports and harbors, while contributing at the same tim , to their economic and social sustainability.
Considering the limited number of seats in the hall due to the legislation in force, it is necessary to communicate your participation to: rosangela.barcaro@cnr.it
A valid Green Pass is required.

Un nuovo approccio per un'economia blu sostenibile

Il 18 novembre 2021 si svolgerà la Blue Economy Conference – “Un nuovo approccio per un’economia blu sostenibile”, organizzata dalla Commissione Europea –  DG MARE   in collaborazione con Sealogy.
La conferenza si terrà presso la “Ferrara Fiere Congressi”, Via della Fiera 11, Ferrara, Italia.
Di seguito la bozza di Agenda e relatori.

Per partecipare alla conferenza è necessario registrarsi compilando il modulo di registrazione.
L’evento rispetterà le regole COVID in vigore in Italia al momento dell’evento. Ulteriori informazioni sono disponibili qui: Protocollo Sicurezza – Gruppo BolognaFiere.

 

The Blue Economy Conference – “A new approach for a sustainable blue economy”, organized by the European Commission – DG MARE in collaboration with Sealogy, will take place on 18 November 2021.
See the draft agenda and the speakers.

The conference will take place at the “Ferrara Fiere Congressi”, Via della Fiera 11, Ferrara, Italy.
To attend the conference you have to register by filling in the registration form.
The event will comply with the COVID rules that are in place in Italy at the time of the event. Further information can be found here: Safety Protocol – Gruppo BolognaFiere

La WestMED Stakeholders Conference “Corridors to Blue Development” si terrà il 9 novembre 2021 a Roma.

L’evento, in formato « duale » (online ed in presenza), rappresenta un’importante opportunità di interazione e networking con la Commissione Europea DG MARE , UfM e le altre istituzioni multilaterali, competenti in materia di Blue Economy nel Mediterraneo.

A margine degli interventi dei relatori, vi saranno delle interazioni tra partecipanti, che consentiranno di sviluppare specifiche tematiche, già prioritarie nelle attività della WestMED Initiative e del suo Meccanismo di Assistenza.

Di seguito l’Agenda preliminare dei lavori: conference-2021-programme – WestMED (westmed-initiative.eu)

Per partecipare  registrarsi cliccando qui (indicando se parteciperete in presenza od in remoto).

The new edition of the WestMED Stakeholder Conference will take place under the Italian and Libyan Co-Presidency of the WestMED Initiative.
The event will be held physically in Rome, live streamed for broader participation and interpreted in English and French.
“Corridors to Sustainable Blue Development” is the title and the notion around which the initiative is structured.
More info available in the draft agenda.

22 ottobre, Baltic Sea ports as drivers of the sustainable blue economy: making the Green Deal a reality, Seminario organizzato da SEArica, con il gruppo Informal Baltic Sea e la CRPM Baltic Sea Commission e con il supporto della Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime, dedicato ai porti del Mar Baltico come motori dell’economia blu sostenibile.

Programma: Agenda_SEArica_Baltic_Sea_Ports

Il 18 ottobre, nell’ambito del Festival della Diplomazia, si terrà l’evento “Italy-IORA Dialogue Partnership The challenge of climate change: from the Mediterranean to the Indian Ocean”.

Interviene tra gli altri, Mario Mattioli, Presidente della Federazione del Mare.

 

Per seguire l’evento, cliccare qui: https://diplomacychannels.it/evento-ide/?ricerca_evento_ide=113

La Federazione del Mare è tra i patrocinatori della quarta edizione del Blue Economy Summit, che si tiene a Genova dal 13 al 16 ottobre 2021.

La manifestazione nazionale è interamente dedicata alle grandi opportunità di crescita e sviluppo per i territori, l’occupazione e la formazione professionale, derivanti dal mare e dalle industrie che vi gravitano attorno.

Nel corso dell’evento si terranno convegni, workshop, eventi divulgativi ed iniziative di networking.

Sede principale dell’evento sarà il Genova Blue District, che si trova presso il Palazzo Blu (ex Palazzo Verde) in via del Molo, 65 A/R.

Il Genova Blue District è un distretto dedicato alla Blue Economy che ha l’obiettivo di creare sinergia tra territorio, risorse e aziende, al fine di creare nuove competenze, opportunità di trasferimento tecnologico e di innovazione sostenibile, sviluppo della ricerca e creazione di impresa nell’ambito blue economy, integrando la filiera del mare, l’hi-tech, il turismo e il mondo imprese.

L’edizione 2021 si svolgerà in modalità ibrida, con una parte fisica, in presenza, rispettando tutti i protocolli di MASSIMA SICUREZZA E PREVENZIONE e in versione digitale, in live streaming.

Per partecipare in presenza occorre prenotare il posto in sala sulla piattaforma EventBrite, disponibile a questo link  https://www.besummit.it/partecipa-in-presenza/ (la partecipazione fisica è consentita solamente se in possesso di Green Pass) oppure via streaming, registrandosi al seguente indirizzo: https://www.besummit.it/partecipa/

 

Ulteriori informazioni disponibili nel sito: https://www.besummit.it/

L’hashtag ufficiale della manifestazione è #BES21 e i canali social attivi sono i seguenti:

Sulla piattaforma LinkedIn sono disponibili i link agli eventi Linkedin di Blue Economy Summit.

Giornata dedicata alla Parità di Genere nei porti, organizzata il 4 ottobre da Assoporti per presentare il Patto per la Parità di Genere siglato da tutti i porti italiani che prevede il miglioramento del lavoro femminile in ambito portuale.

È previsto anche un intervento di chiusura da parte del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini.

L’evento si può seguire in live streaming tramite il link

https://zoom.us/j/91774953777?pwd=a1UvVUdjTDcrR1g1YkNQYjN6TzNUZz09 .

 

Numerose anche le iniziative lanciate nei porti italiani sullo stesso tema (in allegato i programmi):

Eventi del 4 ottobre 2021:  

  • ore 11.30 – AdSP del Mar Tirreno Settentrionale –Tavola Rotonda Territoriale;
  • ore 11.30/13.00 – AdSP del Mar Ionio
    Pink Tank: prospettive al femminile per lo sviluppo sostenibile del settore dei trasporti oltre gli stereotipi di genere;
  • ore 11.30 – AdSP dello Stretto
  • Un patto per la Parità di Genere: l’impegno dei porti dello Stretto; 
  • ore 15.00/16.30 – AdSP del Mar Ligure Occidentale
    Le donne nello Shipping: carriere, ambizioni e pregiudizi;
  • ore 15.30 – AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale
  • Programma palio marinaro dei tre porti. Ed. promozionale per la Parità di Genere;
  • ore 16.00/17.30 – AdSP del Mare Adriatico Settentrionale
  • In rotta per la Parità di Genere nel cluster portuale veneto;
  • ore 17.30/18.30 – AdSP del Mare Adriatico Orientale
  • Women in Transport: la sfida è iniziata. Essere donna nel mondo dei trasporti oggi.

 

Altre iniziative del 4 ottobre 2021:

  • AdSP del Mare Adriatico Centrale
  • Effettuerà delle interviste video a dieci donne protagoniste della logistica e del lavoro nei porti per dare voce alle donne che lavorano in ambito portuale; 
  • AdSP del Mar Tirreno Centrale
  • Si darà comunicazione ufficiale dell’istituzione del primo Comitato Unico di Garanzia (CUG) nelle AdSP italiane, segnando l’importante traguardo per la portualità e l’attuazione di un punto previsto dal Patto della Parità di Genere siglato da tutte le AdSP. 

 

Eventi nei giorni successivi: 

  • 7 ottobre 2021, ore 19.00 – AdSP del Mare Adriatico Centro Settentrionale
    Portualità e logistica: donne al timone. Un Patto per la parità di genere, la sfida dei porti italiani;
  • 9 ottobre 2021, ore 20.00 – AdSP del Mare di Sicilia Orientale
    Un porto oltre ogni limite. 

AdSP_dello_Stretto

AdSP_Mare_Adriatico_Centrale

AdSP_Mare_Adriatico_Centro_Settentrionale

AdSP_Mare_Adriatico_Orientale

AdSP_Mare_di_Sicilia_Orientale

AdSP_Mar_Ionio

AdSP_Mar_Ligure_Occidentale

AdSP_Mar_Tirreno_Centro_Settentrionale

AdSP_Mar_Tirreno_Settentrionale

 

Dal 6 all’8 ottobre 2021 torna Port&ShippingTech, Main Conference della Genoa Shipping Week:

👉il futuro del Cluster marittimo Euro-Mediterraneo tra innovazione e nuove sfide.

 

P&ST è l’evento leader nel panorama degli appuntamenti internazionali dedicati a logistica, shipping e più in generale allo sviluppo del sistema logistico-portuale.

 

INFO e REGISTRAZIONI: www.pstconference.it

Ulteriori informazioni e notizie sulla manifestazione disponibili anche sui canali social:

 

Hashtag ufficiali della manifestazione: #PST21 #gsw21

Genova, 26 luglio 2021: alla conferenza stampa per la presentazione della 61ma edizione del Salone Nautico di Genova, organizzata in streaming per la stampa e il pubblico, hanno partecipato in presenza Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, Il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini, accolti nella sede di Confindustria Nautica dal Presidente dell’Associazione e de I Saloni Nautici Saverio Cecchi, dall’Amministratore Delegato de I Saloni Nautici Carla Demaria, il Direttore Generale di Confindustria Nautica Marina Stella e il direttore Commerciale de I Saloni Nautici Alessandro Campagna.

Il 61° Salone Nautico è lo specchio di un mercato per il quale i dati di previsione dell’anno in corso, recentemente diffusi dall’Ufficio Studi di Confindustria Nautica, confermano un trend di crescita molto sostenuto. Il tutto esaurito in termini di adesione da parte degli espositori nazionali e internazionali è anche il risultato dell’autorevolezza e della credibilità acquisite con il successo dell’organizzazione della 60ª edizione lo scorso anno, unica manifestazione di settore organizzata in presenza e in sicurezza in Europa nel 2020 nel periodo della pandemia.

Il layout del 61° Salone Nautico ripropone quest’anno il collaudato format multi-specialistico che si svilupperà su una superficie di oltre 200.000 mq, con l’85% delle aree completamente all’aperto, ospitando oltre 1.000 imbarcazioni. Sfiorano il numero di 1.000 anche i brand presenti. Tra gli espositori confermati i principali cantieri, italiani ed esteri, che hanno partecipato all’edizione dello scorso anno, con molti graditi ritorni.  Ad accoglierli un layout profondamente trasformato dai lavori per la realizzazione del nuovo waterfront di Levante iniziata nell’ottobre 2020, che sarà completata nel 2023 e che assicurerà 200 posti barca in più e un Palasport completamente rinnovato.

Gli effetti sono già visibili a cominciare dal grande beneficio apportato dall’ abbattimento del muro di passeggiata tra la banchina C e la banchina E che ha modificato la centralità del Salone Nautico offrendo una banchina monoplanare senza soluzione di continuità tra il padiglione B e la nuova darsena. A trarne beneficio la superficie disponibile a terra che aumenta del 14%. Anche la superficie disponibile in acqua aumento del 19% aumenta con il completamento di una nuova darsena ormeggi per le imbarcazioni fino a 15 metri, insieme all’utilizzo di nuovi pontili nelle altre darsene.

Saverio CecchiPresidente Confindustria Nautica e I Saloni Nautici: “Oggi più che mai voglio testimoniare quanto io creda nel lavoro di squadra: fa parte del mio DNA di sportivo e di professionista, e ho sempre impostato su questo principio il mio lavoro. La riunificazione è stata il primo contributo al nostro successo, che insieme al consolidato rapporto con le Istituzioni ci consente di guardare al 61° Salone Nautico e ai futuri Saloni con la consapevolezza di lavorare per il bene di tutto il comparto di Genova e del Paese. Ci tengo quindi ha rivolgere un saluto e un ringraziamento speciale anche a chi non è presente qui oggi, ma lavora con successo in sinergia. In primis ai miei Vicepresidenti: insieme non abbiamo mai smesso di lavorare per le nostre aziende – che dopo la riunificazione sono oggi oltre 600 –, per il comparto, per il nostro Salone Nautico; al Presidente della Camera di Commercio di Genova Luigi Attanasio e al Presidente di Porto Antico Mauro Ferrando, a cui mi lega un rapporto di stima e amicizia. Remiamo tutti dalla stessa parte e nel 2023 avremo il Salone Nautico più bello del mondo.”

Marco Bucci, Sindaco di Genova: “Continua e si conferma lo stretto rapporto che lega il Salone Nautico alla città di Genova – dice il sindaco di Genova, Marco Bucci -. Lavorando così, fianco a fianco, saremo in grado, ancora una volta, di offrire un appuntamento di altissimo livello. Siamo orgogliosi, ora più che mai, di tornare ad essere la Capitale della Nautica: sarà un grande evento per tutti, per sperimentare molte cose della ripartenza e per vivere la cultura del mare, parte fondamentale della nostra storia e elemento importante del nostro futuro. La città, intanto, sta lavorando per diventare il polo della nautica da diporto a livello internazionale, sfruttando spazi di crescita e cambiando volto ad alcune zone, come il Waterfront”.

Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria: “Sono certo che sarà un bel Salone Nautico. Già l’anno scorso siamo stati i primi a riaprire e quest’anno sarà ancora più importante perché sarà il Salone della ripartenza, visto che ci avviamo verso un +5 di Pil e nei prossimi 16 mesi recupereremo la perdita dovuta alla pandemia. Bisogna andare avanti e incentivare la crescita del nostro Paese. Ora più che mai è importante dare una spinta all’economia, tornando a lavorare senza avere ulteriori interruzioni. Ci stiamo confermando uno dei Paesi più all’avanguardia nel settore della Nautica e la Liguria è tra i maggiori protagonisti, anche grazie al fatto che siano stati i primi a riaprire i cantieri in un momento difficile per il Paese”.

Paolo Emilio Signorini, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar ligure Occidentale: “Quest’anno gli espositori del Salone Nautico vedranno una differenza paesaggistica importante. I lavori per il nuovo allestimento renderanno l’area espositiva sempre più competitiva nel Mediterraneo. Per rendere più fruibile l’accessibilità al Salone ci saranno più parcheggi – 800 in totale – e una passerella, che arriverà in un secondo tempo ed è un progetto più articolato. Obiettivo importante è il porto a emissioni zero: stiamo elettrificando tutte le attività della nautica con il fotovoltaico e questo porterà un effetto positivo.

Carla Demaria, Amministratore Delegato I Saloni Nautici: “Siamo ottimisti per il futuro del Salone. Questa edizione sarà ancora una volta diversa dalle precedenti, è così da 60 anni, perché il Salone si adatta al contesto e reagisce cogliendo le opportunità nei momenti favorevoli e ottimizzando costi e risorse in quelli meno favorevoli. In 60 anni di storia il Salone Nautico di Genova ha dato prova di una granitica resilienza, specialmente quando ha dovuto affrontare situazioni straordinarie ed estremamente complesse come nel caso del crollo del Ponte Morandi e della pandemia. La performance della scorsa edizione, unica manifestazione di settore organizzata in Europa, ha dato al Salone una reputazione e un posizionamento altissimi a livello internazionale. Questo elemento, insieme ad un mercato eccellente, all’imponente progetto del waterfront di Renzo Piano, che cambierà il paradigma dell’organizzazione del Salone e a un orizzonte temporale decennale grazie all’accordo con le istituzioni siglato lo scorso anno, consentiranno a questa  61ma edizione e poi soprattutto a quelle a seguire, di conquistare la leadership mondiale nel panorama degli eventi di settore”.

Marina Stella, Direttore Generale Confindustria Nautica:“Gli strumenti di internazionalizzazione messi in campo hanno l’obiettivo di confermare il Salone Nautico nella sua funzione anticiclica di promozione, così come ha saputo dimostrare nella difficile edizione 2020, anno della pandemia. Il 2021 vede il 70% delle aziende con un trend di crescita del 10%-20%, il 24% di queste prevede un aumento del fatturato del 10% e solo il 3% una decrescita. Il Made in Italy è conduttore della ripresa: abbiamo condiviso un piano con ICE Agenzia, attraverso il Piano di Promozione del Made in Italy del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, per sostenere l’internazionalizzazione delle nostre aziende, e con SIMEST, che sosterrà le imprese attivando strumenti di finanziamento anche a fondo perduto per la partecipazione al Salone.”

Alessandro Campagna, Direttore Commerciale I Saloni Nautici: “Il 61° Salone Nautico non perderà nessuno spazio, anzi, con i lavori per il nuovo Waterfront godremo di una banchina, al centro del Salone, che garantirà nuovi spazi e flussi del pubblico di grande respiro. A terra incrementiamo così gli spazi di un +14%, il completamento della nuova darsena farà aumentare lo superficie in acqua del 19%. Avremo 200 mila mq, l’85% dei quali all’aperto,  in grado di ospitare 1.000 imbarcazioni rappresentate da quasi 1.000 brand.”

La 61ma edizione del Salone Nautico beneficerà dell’esperienza maturata nel 2020 con l’approvazione del protocollo sanitario da parte Comitato Tecnico Scientifico Nazionale, che ha consentito lo svolgimento in presenza e in sicurezza della 60ma edizione e che sarà integrato dalle recenti disposizioni di legge che prevedono il Green Pass per aver accesso agli eventi fieristici.

La vendita dei biglietti d’ingresso è cominciata nei giorni scorsi online sul sito salonenautico.com, dove sarà possibile prenotare una serie di servizi aggiuntivi compreso il parcheggio.

Sul fronte internazionale, è stata avviata la campagna di comunicazione del Salone Nautico, inserita nel Piano di Promozione del Made in Italy del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e reso operativo da ICE Agenzia, a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese.

Le attività di promozione del Made in Italy comprendono, oltre alla presenza sulle più qualificate riviste estere di settore, un piano di comunicazione digital mirato su paesi strategici e il progetto di incoming che ogni anno porta a Genova i più importanti operatori del settore, i giornalisti esteri e buyer internazionali.

Partner istituzionali del 61° Salone Nautico sono Ministero dello Sviluppo EconomicoICE-AGENZIARegione Liguria, Comune di GenovaCamera di Commercio di Genova.